ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Allerta in India dopo attentati, non esclusa azione suicida

Lettura in corso:

Allerta in India dopo attentati, non esclusa azione suicida

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe essere stato un attacco suicida ad uccidere 18 persone a Mumbai. È stato confermato il ritrovamento di un circuito elettrico indosso a una vittima.

Le telecamere di sorveglianza potrebbero essere determinanti nelle indagini in corso in India per trovare una pista sugli autori del triplice attentato di mercoledì.

Telecamere erano presenti in tutti e tre i luoghi colpiti dagli attentati.

Per il momento le autorità si preoccupano di non far scappare i turisti, come sottolinea il ministro degli Affari Interni, Palaniappan Chidambaram:

“L’obiettivo è l’unità dell’India, l’integrità e la prosperità. Ci sono elementi che sono ostili verso l’India e non vogliono che la Nazione cresca. In questo caso, vi assicuro, l’attentato non era diretto contro gli stranieri. Non era diretto contro i turisti in visita nel nostro Paese”.

Gli analisti ritengono che l’ipotesi più probabile punti verso i Mujaheddin indiani, gruppo ultra-integralista locale con stretti legami nei Paesi a maggioranza islamica: tecnica e modalità appaiono infatti compatibili con il loro modus operandi.