ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alla festa per il 14 luglio Sarkozy conferma: Via da Afghanistan col calendario previsto

Lettura in corso:

Alla festa per il 14 luglio Sarkozy conferma: Via da Afghanistan col calendario previsto

Dimensioni di testo Aa Aa

Non c’era aria di festa alle tradizionali celebrazioni per il 14 luglio, sugli Champs Elisées, a Parigi.

Tra volti tesi ed espressioni per niente felici, il presidente Sarkozy ha annunciato che il calendario del rientro delle truppe francesi in Afghanistan, entro il 2014, sarà mantenuto, nonostante le pressioni della sinistra, che vorrebbe un ritiro immediato.

Il capo dello stato ha anche parlato del rafforzamento delle misure di sicurezza per il contingente di Parigi. Solo poche ore prima la notizia della morte di un soldato francese nell’est dell’Afghanistan aveva rattristato il paese. Per gli uomini dell’Armée si tratta della sesta vittima in due giorni, il 70. dall’inizio della missione, nel 2001.

“Il ritiro comincerà quest’anno e si concluderà nel 2013. Non abbandoniamo gli afghani, ma trasformiamo il nostro aiuto. da un aiuto militare a un aiuto essenzialmente economico e formativo. Così l’esrcito afghano, che è cresciuto in questi anni e conta 350.000 uomini, potrà prendere il controllo del paese”, ha detto il capo dello stato.

Per il resto, la festa è andata secondo il protocollo: sfilata in alta uniforme, bagno di folla, e inno nazionale. Al termine la classica esibizione dei piloti acrobatici dell’aeronautica francese.