ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo tabloid: corrotta anche guardia reali inglesi

Lettura in corso:

Scandalo tabloid: corrotta anche guardia reali inglesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci siamo illusi che fosse ancora viva. Così i genitori di Millie Dowler, l’adolescente inglese

rapita e assassinata nel 2002, il cui cellulare fu intercettato da un investigatore pagato dal News of the World.

Il fatto che fossero stati cancellati dei messaggi dall’apparecchio, mentre ancora la polizia cercava la ragazzina, diede loro la macabra illusione. Lo hanno spiegato al vicepremier Nick Clegg in un incotro organizzato a Londra.

‘‘Le parole di Bob, Sally e Gemma Dowler – ha detto Clegg – ci ricordano che sono famiglie innocenti come loro a essere state costrette a pagare il prezzo più alto per pratiche giornalistiche davvero grottesche. Dobbiamo andare fino in fondo per i Dowler e le altre vittime innocenti di intercettazioni”.

“Non sarebbe umano non rimanere sconvolti dalle rivelazioni che sono venute alla luce – interviene Jeremy Hunt – Sono rivoltanti e credo che tutti si sentano scossi. Il giornalismo britannico ha tradizioni così importanti che vedere questo tipo di raschiamento del barile è sconvolgente”.

Intanto continua il domino delle rivelazioni: la Bbc ha scoperto che il News of the World pagò una guardia della famiglia reale per ottenere i contatti dei regnanti. La polizia vuole interrogare Rebekah Brooks, ex e spregiudicata direttrice del tabloid.