ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: nave affondata, si indaga su guasto motore

Lettura in corso:

Russia: nave affondata, si indaga su guasto motore

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua il recupero dei corpi senza vita del ‘Bulgaria’, la nave affondata con 208 passeggeri durante una crociera nelle acque del Volga.

Almeno 128 i morti: fra loro 30 bambini, che poco prima della tragedia, raccontano testimoni, si erano radunati per fare dei giochi nei pressi della poppa.

Secondo la procura generale russa la nave non aveva la licenza per effettuare crociere ed era partita con 68 passeggeri in più del consentito.

“Gli investigatori stanno studiando tutte le possibili ipotesi”, ha dichiarato Vladimir Markin, portavoce della commissione investigativa locale, “Si sa già che la barca è partita dal porto di Kazan inclinata sul lato destro ed è molto probabile che sia stato un guasto tecnico a causare l’incidente”.

Il naufragio è avvenuto a 80 chilometri a sud di Kazan, capitale del Tatarstan.

Secondo i primi accertamenti si sarebbe verificato un guasto al motore sinistro. La nave sarebbe partita inclinata dal porto perché il carburante si trovava solo nel serbatoio destro. Ad aggravare la situazione il sovraccarico dell’imbarcazione e il maltempo.

Si tratta della più grande tragedia nautica della Russia post-sovietica.