ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Governo inglese rinvia acquisizione BskyB

Lettura in corso:

Governo inglese rinvia acquisizione BskyB

Dimensioni di testo Aa Aa

Rinviata l’acquisizione di BskyB. Dopo lo scandalo intercettazioni nel Regno Unito, il ministro della Cultura, Jeremy Hunt, ha rimesso all’antitrust britannica la decisione sulla scalata del gruppo del magnate australiano, Rupert Murdoch.

I Laburisti chiedono di bloccare le trattative: “È importante ricordare che l’autorità garante delle comunicazioni raccomandava un rinvio alla Commissione per la concorrenza. Lo abbiamo sostenuto, ma il ministro della Cultura Hunt ha ignorato il consiglio. Qualunque sia il colpo di scena del governo, accetterò solo l’offerta di non procedere fino a quando non saranno concluse le indagini”.

Anche il governo volta le spalle a Murdoch. Così il vice premier Nick Clegg, al termine dell’incontro con famiglia di Milly Dowler, la piccola assassinata i cui cellulari erano stati intercettati: ‘‘Murdoch è arrivato in città a Londra per cercare di trovare una soluzione sull’opzione per BSkyB. A lui dico semplicemente, ‘considera l’opinione pubblica, il modo in cui il paese ha reagito con disgusto alle rivelazioni. Quindi la cosa giusta e sensata da fare è riconsiderare. Ripensa all’offerta per BSkyB”.

Ma Murdoch tira dritto: in un comunicato, la News Corporation assicura la sua disponibilità a discutere dell’acquisizione con la commissione anti trust, continuando a ritenere che la proposta di acquisto non inciderà sulla pluralità dell’informazione.