ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Debito Usa, Geithner:"Il fallimento non è un'opzione"

Lettura in corso:

Debito Usa, Geithner:"Il fallimento non è un'opzione"

Dimensioni di testo Aa Aa

Barack Obama tornerà oggi a trattare con i leader del Congresso sul piano di riduzione del deficit. Prevista in giornata una sua conferenza stampa.

Per evitare il default degli Stati Uniti, si discute di innalzare il tetto del debito. E’ necessario un accordo entro il 2 agosto: da quel giorno, il Paese sarà impossibilitato a fronteggiare le spese federali, compresi i rimborsi dei titoli di stato ai creditori.

Così il segretario al Tesoro, Timothy Geithner: “Gli Stati Uniti non falliranno, siamo un Paese che paga i conti. Rispetteremo gli impegni e i vertici nel Congresso, democratici e repubblicani, lo sanno”.

La situazione, già in stallo, si è complicata dopo che i repubblicani hanno deciso di abbandonare le trattative sui tagli da 4mila miliardi di dollari (circa 2800 miliardi di euro), puntando ad una cifra pari alla metà.

Secondo vari analisti, la mancanza di un accordo spingerebbe il Paese in una recessione che potrebbe avere conseguenze catastrofiche anche su scala globale.