ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UNHCR: "Somalia, più grande tragedia umanitaria al mondo"

Lettura in corso:

UNHCR: "Somalia, più grande tragedia umanitaria al mondo"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Alto Commissario per i rifugiati, Antonio Guterres, ha lanciato un appello a favore della Somalia, devastata da una siccità che costringe sempre più persone a fuggire dal Paese.

Tra le mete, dopo giorni di viaggio a piedi, il campo Dadaab nel nord-est del Kenya, dove vivono 380mila rifugiati. 1300 somali arrivano ogni giorno alle porte del campo; dall’inizio dell’anno, in 135mila hanno lasciato il Paese.

“Qui, nel campo Dadaab che accoglie i rifugiati somali, ci sono i più poveri tra i poveri, i più vulnerabili tra i vulnerabili di tutto il mondo”.

Secondo l’UNHCR, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, è una situazione senza precedenti che ha fatto lievitare del 50% i dati del 2009.

Un’emergenza difficile da gestire anche per i Paesi ospitanti, in primis Kenya ed Etiopia, ai quali l’UNHCR ha rivolto il proprio appello, esteso a tutta la comunità internazionale.

Altro problema, la carenza di aiuti umanitari, dirottati verso il Nord Africa dall’inizio delle rivolte arabe.

La sovrappopolazione ha peggiorato l’emergenza malnutrizione. Nel campo Dadaab, ogni giorno muoiono più di cento persone.