ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: in migliaia chiedono l'accelerazione delle riforme

Lettura in corso:

Egitto: in migliaia chiedono l'accelerazione delle riforme

Dimensioni di testo Aa Aa

“La rivoluzione continua”: questo lo slogan che si poteva leggere su molti dei manifesti, in un ennesimo venerdì di protesta, a piazza Tahrir al Cairo ma non solo: anche ad Alessandria, nel nord dell’Egitto, e a Suez, a nord-est, in migliaia si sono riversati per le strade.

A cinque mesi dalla caduta di Mubarak, si chiede la dimissione di tutti i membri del regime e provvedimenti giudiziari per i responsabili della repressione:

“La gente era scioccata di fronte al verdetto che ha prosciolto sei ex Ministri imputati per corruzione, e per il rilascio di ufficiali sospettati di aver ucciso dei manifestanti”.

“Mubarak è in un hotel a 5 stelle. Facciamo cambio: che venga lui qui in piazza e noi andiamo lì. Metteteci nella prigione dove dice di vivere e fatelo abitare nelle nostre comunità, senza acqua, con i rifiuti per le strade..”

Si protesta anche contro l’esercito e contro Hussein Tantaoui, capo del consiglio militare posto alla testa del Paese dopo le dimissioni di Mubarak.

L’appello a scendere in piazza era stato lanciato dai movimenti giovanili per la democrazia e dai partiti laici, e sostenuto dai Fratelli musulmani.