ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB: si estende lo scandalo sulle intercettazioni

Lettura in corso:

GB: si estende lo scandalo sulle intercettazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Proteste, denunce, dibattiti fino alla Camera dei Comuni. In Gran Bretagna lo scandalo sulle intercettazioni ordinate dal giornale britannico News of the World, sta provocando un’ondata di indignazione.

I telefoni dei famigliari delle vittime di delitti, oltre a quelli di alcune celebrità sono stati intercettati per anni:

“Quello che emerge in queste settimane e mesi – dice l’attore Hugh Grant – è che questa pratica non si limitava a News of the World. È un dolore scoprire quanta gente ha agito in modo scorretto in tutto il settore”.

Il tabloid del gruppo editoriale di Rupert Murdoch ha pagato detective per ascoltare le conversazioni delle famiglie dei militari britannici uccisi in Iraq e in Afghanistan.

In questi giorni la polizia sta raccogliendo denunce di ogni tipo dai famigliari delle vittime del terrorismo, come quelle degli attentati di Londra del 7 luglio 2005, a quelle dei parenti di

di Milly Dowler la tredicenne ritrovata morta sette mesi dopo la scomparsa.

Lo scandalo ha spinto il mondo politico britannico a mobilitarsi. In prima fila i laburisti che accusano il magnate Rupert Murdoch di aver conquistato troppo potere nei media del paese.