ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Economico e salutare: dire addio all'auto!

Lettura in corso:

Economico e salutare: dire addio all'auto!

Dimensioni di testo Aa Aa

Domanda di Dora, Portogallo:

“Mi chiamo Dora Pinto e la mia domanda è questa: viviamo in una società sempre più sedentaria in cui la gente ingerisce troppe calorie. Vorrei sapere se e come possiamo cambiare la situazione?”

Risponde Randy Rzewnicki, project manager della “Federazione Europea dei Ciclisti”:

“Cosa possiamo fare? In primo luogo, usare meno l’automobile. Molto meno. Perché? Significa che andremo di piú a piedi, in bici o sui mezzi pubblici. E questo sarà piú salutare perché (come molta gente sa o spero sappia) camminare, andare in bicicletta, muoversi ogni giorno è quello che dobbiamo fare. Questo era ciò che la gente faceva 50 o 100 anni fa, era una parte normale del loro stile di vita. Invece adesso rimaniamo seduti, qualsiasi cosa dobbiamo fare. Quindi abbiamo bisogno di mangiare meno e di muoverci durante il giorno, per tutto il giorno. Camminare, camminare e camminare, fare le scale, alzarci e andare dai nostri colleghi di lavoro, anziché chiamarli o mandare loro un’email. Tutte queste piccole cose insieme possono fare una grande differenza, ma la cosa più importante è usare meno la macchina.”

“Sono felice di dire che dal mese scorso c‘è una proposta al Parlamento europeo che prevede limiti di velocità di 30 chilometri l’ora in tutte le aree residenziali d’Europa. Se questo avverrà, sarà un grande passo avanti, perché la sensazione di non viaggiare sicuri dipende dai camion, dai pullman, eccetera, che procedono a una velocità non sicura. L’altra cosa da sottolineare è che andare in bici è un’attività sicura e anche camminare. Queste cose sono molto sicure ed è solo un’impressione se sembra che non lo siano. Le statistiche sono molto confortanti, quindi il problema è solo cosa fare per questa impressione errata.”