ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

BCE: aumento dei tassi per limitare l'inflazione

Lettura in corso:

BCE: aumento dei tassi per limitare l'inflazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Ritocco al costo del denaro per contenere le spinte inflazionistiche.

La Banca Centrale Europea ha annunciato ufficialmente il rialzo dei tassi: quello sui depositi, quello marginale e anche quello di rifinanziamento per le banche commerciali che aumenta di un quarto di punto attestandosi all’1,50%. E’ il secondo rialzo del 2011 dopo quello deciso ad aprile anche se siamo ben lontani dai livelli del luglio 2008.

“Abbiamo fatto quello ritenevamo giusto e necessario – ha spiegato in conferenza stampa il presidente della BCE Trichet – ovvero prendere misure di stabilizzazione dei prezzi che possano ristabile un clima di fiducia riguardo ai fondamentali dell’economia. Riteniamo anche che non si possa convivere con il rischio default nella zona euro anche se sono selettivi”

Il riferimento è alla crisi greca. Trichet ha insomma voluto far capire che il coinvolgimento dei creditori privati nel nuovo piano di salvataggio possa includere qualsiasi forma di insolvenza da parte di Atene. La BCE ha anche deciso di sospendere i requisiti di rating sui titoli portoghesi delle banche a garanzia della liquidità cosi come aveva già fatto per la Grecia e l’Irlanda.

L’aumento dei tassi avrà conseguenze concrete e non proprio gradite per i consumatori che dovranno fare i conti con maggiorazioni per i mutui. Gli esperti prevedono che la scelta cadrà su quelli a tasso fisso.