ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: la Nato ammette, vittime civili in raid aerei

Lettura in corso:

Afghanistan: la Nato ammette, vittime civili in raid aerei

Dimensioni di testo Aa Aa

La Nato ammette la morte accidentale di civili in due raid aerei in Afghanistan, tra la rabbia della popolazione. Nel distretto di Shamal, nella provincia orientale di Khost, in centinaia hanno protestato contro la presenza straniera, qui martedì sarebbero state uccise 11 persone, tra cui alcuni civili.

L’Isaf ammette l’errore, ma spiega di non sapere che gli insorti agissero tra donne e bambini.

L’operazione era stata avviata su richiesta delle forze afghane impegnate contro membri di una rete islamista legata ai taleban. La popolazione locale ha bloccato la strada tra Khost e Kabul e chiesto alle autorità di cacciare i soldati stranieri.

Intanto il Canada ha messo fine alla sua missione iniziata nel 2002 e che vedeva schierati tremila soldati.