ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE: il premier Tusk critica le limitazioni a Schengen

Lettura in corso:

UE: il premier Tusk critica le limitazioni a Schengen

Dimensioni di testo Aa Aa

Con un discorso poco formale e senza nascondere le critiche, il premier polacco Donald Tusk ha presentato il programma dei prossimi sei mesi di presidenza dell’Unione Europea, ai parlamentari riuniti a Strasburgo.

Tusk, ha usato toni molto severi sulle possibili limitazioni del trattato di Schengen:

“Questo dibattito su Schengen rapprensenta perfettamente il dilemma con il quale l’Europa è

confrontata. Voglio sottolineare che dal nostro punto di vista, difendere i diritti fondamentali dei cittadini europei, come la libera circolazione tra le frontiere è un nostro dovere primordiale”.

Le critiche del premier polacco sono indirizzate in particolare alla Danimarca che ha deciso di reintrodurre i controlli doganali alle frontiere. Un provvedimento che dovrebbe solo riguardare le merci, ma che di fatto porta una prima falla alla libera circolazione sul territorio europeo.

Gli occhi sono puntati anche su Francia e Italia che lo scorso aprile avevano aumentato i controlli di fronte all’arrivo massiccio di immigrati.