ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olimpiadi 2018: ancora poche ore per sapere chi tra Annecy, Monaco e Pyeongchang ospiterà i Giochi

Lettura in corso:

Olimpiadi 2018: ancora poche ore per sapere chi tra Annecy, Monaco e Pyeongchang ospiterà i Giochi

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ arrivato il giorno tanto atteso, quando Jacques Rogge, presidente del CIO, durante il 123esimo Congresso del Comitato, in corso a Durban (in Sud Africa) annuncerà la località che nel 2018 avrà l’onore di ospitare i Giochi Olimpici Invernali.

In lizza tre città completamente diverse l’una dall’altra: Annecy, Monaco di Baviera e Pyeongchang.

La città racchiusa tra le Alpi francesi sembrerebbe essere la sfavorita. Il budget di investimento è il più basso tra le tre: circa 29 milioni di euro.

Inoltre la candidatura ha vissuto dei dissensi al suo interno, tra cui le dimissioni di Edgar Grospiron, ex direttore generale, che hanno fatto perdere del tempo nell’organizzazione del progetto.

I locali, infine, non sembrano essere particolarmente contenti, con il solo 51% degli abitanti a favore.

Monaco, invece, sembra avere qualche chances in più. Il fatto che la Germania abbia ospitato eventi di rilievo negli ultimi anni, come i Mondiali di Calcio 2006 e quelli d’Atletica 2009, è un punto a suo favore.

Non mancano pero’ le polemiche di ambientalisti e locali. E inoltre, il ricordo dell’attacco contro la delegazione israeliana alle Olimpiadi del ’72 è ancora vivido.

Quella che sembra aver meno punti deboli e più consensi è Pyeognchang. Candidata per la terza volta consecutiva, è improbabile possa perdere ancora, soprattutto avendo un solido sostegno da parte di governo e popolazione.

Insomma mancano poche ore per sapere chi vincerà la sfida. Anzi, la sfida per la città trionfatrice inizierà davvero, solo dopo l’apertura della busta.