ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Madri Srebrenica: Mladic riconosca genocidio

Lettura in corso:

Madri Srebrenica: Mladic riconosca genocidio

Dimensioni di testo Aa Aa

Dentro i giudici del Tribunale Penale Internazionale dell’Aja per la ex-Jugoslavia leggevano gli undici capi di imputazione a carico di Ratko Mladic, fra cui genocidio a Srebrenica. Fuori alcune madri degli 8000 musulmani massacrati nella città bosniaca, nel luglio 1995, chiedevano giustizia.

“Noi speriamo che ammetta ciò che ha fatto e si penta. Dopo 16 anni la sua coscienza si risveglierà. Se non succederà verranno colpite non solo le madri di Srebrenica ma tutta l’Europa”, dice una delle mamifestanti vestendo una maglietta con la scritta “genocidio”.

Presenti davanti al Tribunale anche molti sopravvissuti all’assedio di Sarajevo e agli atti di rappresaglia in Bosnia dell’ex generale, che hanno seguito su un maxi-schermo l’udienza di Mladic.

Fikret Alic dice: “Deve sostenere questo processo e finalmente ammettere che la Jugoslavia ha compiuto un genocidio in Bosnia. La Repubblica Srpska è stata creata su un genocidio, i suoi generali devono esserne considerati responsabili”.

Durante i 44 mesi dell’assedio di Sarajevo, morirono circa 10.000 persone. Mladic è accusato per le azioni dei cecchini e il terrore seminato nella città bosniaca.