ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Omicidio Hariri: Hezbollah non riconosce tribunale speciale

Lettura in corso:

Omicidio Hariri: Hezbollah non riconosce tribunale speciale

Dimensioni di testo Aa Aa

Hezbollah fa quadrato attorno ai suoi membri accusati dell’omicidio del premier libanese Rafiq Hariri.

Lo sceicco Hassan Nasrallah, leader di Hezbollah, ha difeso i 4 componenti delle milizie sciite accusati dal Tribunale Speciale Onu per il Libano della strage del 14 febbraio 2005.

“Rifiutiamo ogni sentenza emessa dal tribunale, comprese le accuse vuote e i falsi giudizi – dice Nasrallah – Si sta solo cercando di colpire Hezbollah. Non sarà possibile arrestarli né tra 30 giorni, né fra 30 anni. Non permetteremo di trascinare il Libano verso un conflitto o una guerra civile”.

Il figlio di Hariri, Said, aveva parlato di momento storico per il Paese. Ma c‘è chi teme l’esplosione di nuove violenze.

La morte dell’ex premier diede il via ad una rivolta popolare che ha portato alla fine del protettorato esercitato dalla Siria sul Paese dei cedri.