ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Carri armati su Hama

Lettura in corso:

Carri armati su Hama

Dimensioni di testo Aa Aa

In Siria il presidente Bashar Al Assad propende per la risposta militare dopo la manifestazione fiume di venerdì ad Hama.

I residenti riferiscono di numerosi arresti in periferia e di spari. Le autorità avrebbero anche tagliato le comunicazioni, come accaduto in altre località prima dell’assalto.

La città era già stata teatro di una delle giornate più violente della repressione, un mese fa, con una sessantina di morti. Nell’82, sotto Assad padre, 30 mila persone furono uccise per sedare una rivolta islamica.

Venerdì nel paese, si sono registrati oltre 20 morti, il che porta il numero delle vittime a circa 1.300 secondo le organizzazioni per i diritti umani.

Un bollettino di guerra che un gruppo di intellettuali siriani intende femare con le riforme.

“Siamo venuti per proporre nuove riforme e vorrei dire al mondo intero che il dialogo in Siria ha una chance. C‘è una via tra il governo e l’opposizione”.

Un incontro sanzionato dal governo. Lo staff dell’hotel ha tagliato l’elettricità per spingere i partecipanti ad andarsene. Secondo gli attivisti dell’opposizione è ormai troppo tardi per ogni tipo di mediazione.