ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crolla accusa contro Dsk, potrebbe riaprirsi corsa all'Eliseo

Lettura in corso:

Crolla accusa contro Dsk, potrebbe riaprirsi corsa all'Eliseo

Dimensioni di testo Aa Aa

È andato al tappeto, si è rialzato e ora potrebbe tornare a combattere.

La certezze sulla sorte segnata di Dominique Strauss Kahn si sono sgretolate in poche ore, come l’accusa di stupro. Chi lo aveva già dato per eliminato dalla corsa all’Eliseo, ora attende nuovi sviluppi.

Deve affrontare ancora il processo e non può rientrare in Francia, ma nel frattempo il partito socialista s’interroga se posticipare la data di presentazione delle candidature per le primarie.

“La verità sta avanzando negli gli Stati Uniti – è stato il commento della leader socialista Martine Aubry – Sono felice, naturalmente, che Dominique sia libero di muoversi nel Paese dove è ora. Vorrei che la verità avanzasse ancora più rapidamente. Attendo di sapere la verità e vorrei più rispetto per lui”.

Il tribunale di New York ha annunciato la svolta in un’udienza a sorpresa durata 10 minuti il cui il giudice ha riconosciuto che le circostanze sono cambiate nella sostanza e gli ha concesso la libertà sulla parola.

La donna che lo accusa di stupro, intanto, rischia di finire in carcere e di essere espulsa. È il risultato della scoperta delle bugie che avrebbe detto: non tanto quelle sul sospetto stupro, ma quelle relative al suo arrivo negli States.

L’ex capo del Fondo monetario internazionale, dopo aver lasciato il tribunale da uomo libero ha cenato in un ristorante italiano.