ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Charlene e Alberto, lacrime ed emozione al sì religioso

Lettura in corso:

Charlene e Alberto, lacrime ed emozione al sì religioso

Dimensioni di testo Aa Aa

Charlene e Alberto di Monaco uniti anche agli occhi di Dio.

Dopo il sì civile,nella Corte d’Onore del Palazzo, è arrivato anche quello della cerimonia religiosa, che commuove ed emoziona mamma Lynette Wittstock.

Davanti a una folta platea di Capi di Stato, teste coronate e personaggi di sport e spettacolo, il fatidico sì fra Alberto e Charlene.

Dopo la benedizione delle fedi, un piccolo strappo al protocollo che la prospettiva delle riprese nasconde alle telecamere, quando al momento dello scambio degli anelli, Charlene esita e fa per offrire ad Alberto la mano destra.

Sul volto degli sposi la tensione si scioglie subito nell’emozione e a parlare è di nuovo la musica dell’Orchestra Filarmonica di Montecarlo, che dopo la Krönungsmesse di Mozart e l’intermezzo di una cantante sudafricana, lascia la parola all’Ave Maria di Haendel, per l’occasione intonata dal nostro Andrea Bocelli.

Conclusa la cerimonia, gli sposi lasciano il Palazzo per raccogliere l’abbraccio della folla, che li accoglie con una pioggia di petali bianchi.

A 11 anni dal giro in auto nella notte monegasca, offerto da Alberto a Charlene in occasione del loro primo incontro, ad attenderli è poi un’altra passerella. E questa volta ufficiale.

Ancora saluti alla folla e poi l’arrivo alla Cappella di Saint Devote, la patrona del Principato.

E qui, già sulle prime note, Charlene si scioglie in lacrime. Proprio come 55 anni fa aveva fatto Grace Kelly in occasione del matrimonio con Ranieri, anche la nuova Principessa depone qui il suo bouquet, offrendolo alla Santa patrona di Monaco.

Tra nuovi applausi che gli sposi lasciano la cappella per offrire il loro saluto alla folla e poi scrivere, con un tenero bacio, la parola fine di questa giornata.