ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tra sabotaggi e pressioni, la Freedom Flotilla per Gaza si prepara a partire

Lettura in corso:

Tra sabotaggi e pressioni, la Freedom Flotilla per Gaza si prepara a partire

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno manifestato davanti all’ambasciata di Washington ad Atene, gli attivisti della nave statunitense “Audacia della Speranza”. L’imbarcazione partecipa alla seconda edizione della Freedom Flotilla, una missione diretta a Gaza per chiedere la fine dell’assedio israeliano.

I volontari Usa chiedono al loro governo di venire protetti.

“Si suppone che le nostre autorità debbano proteggere noi cittadini, prima ancora che il governo israeliano. Ci aspettiamo che dicano a Israele, lasciateli partire e arrivare a Gaza”, spiega Medea Benjamin.

Delle dieci navi della Flottiglia, tre sono in ritardo. La statunitense Audacity of Hope resta bloccata al Pireo a seguito delle denunce di due sedicenti associazioni. A bordo, 3000 lettere dirette da cittadini statunitensi agli abitanti di Gaza.

Altre due navi risultano colpite da misteriosi sabotaggi che richiedono interventi in 24-48 ore. A una, irlandese, mentre era agli ormeggi in acque turche, attentatori ignoti, ma esperti, hanno segato di netto l’albero dell’elica. Gli organizzatori puntano il dito sui servizi segreti israeliani.