ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pensioni: dipendenti pubblici Gb in sciopero a Londra

Lettura in corso:

Pensioni: dipendenti pubblici Gb in sciopero a Londra

Dimensioni di testo Aa Aa

Scuole chiuse ed edifici pubblici semivuoti ieri nel Regno Unito. A far incrociare le braccia a diverse centinaia di migliaia di dipendenti pubblici la riforma delle pensioni, bollata come una vera e propria “rapina”. Quattro sindacati hanno invitato a scioperare contro il piano che prevede l’aumento dell’età pensionabile a 66 anni nel 2018 e dei contributi previdenziali.

“Ciò che è ingiusto è che il governo sta usando le pensioni del settore pubblico per una nuova forma di tassazione – spiega Mark Serwotka, capo del sindacato dei servizi pubblici e commerciali – Hanno preso di mira i sistemi pensionistici e stanno cercando di aumentare le entrate per la riduzione del deficit”.

Una riforma “giusta”, sostiene il governo di David Cameron, che prende atto delle previsioni di un aumento dei pensionati.

“Penso che sia un vero peccato che ci siano scioperi – replica il vice premier, Nick Clegg -perché in realtà ci sono trattative in corso tra il governo e i sindacati”.

È la prima volta, in ben 127 anni, che in sciopero entra anche il potente sindacato dei dirigenti scolastici. I dipendenti pubblici britannici sono già colpiti dal blocco degli aumenti salariali e dalla soppressione di 300.000 posti di lavoro.