ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marocco: forte affluenza per il voto su nuova Carta

Lettura in corso:

Marocco: forte affluenza per il voto su nuova Carta

Dimensioni di testo Aa Aa

Urne chiuse in Marocco per il voto sulla nuova Costituzione, proposta dal re Mohammed VI per evitare scenari da primavera araba.

Tredici milioni di elettori e un referendum dall’esito scontato.

Ma per il risultato definitivo bisogna aspettare il voto di un milione di marocchini all’estero: loro hanno tempo fino a domenica per dire si a una riforma che ridimensiona il ruolo del sovrano, concede poteri maggiori a primo ministro, parlamento e giustizia e riconosce il berbero come seconda lingua del paese.

Il sovrano incassa un tasso di partecipazione superiore al 60 per cento, malgrado gli appelli al boicottaggio del movimento d’opposizione del “20 febbraio”, che contesta le prerogative essenziali conservate dal re, come il controllo dell’esercito.

Contrari alla riforma anche gli integralisti islamici, che chiedono la fine della monarchia al potere in Marocco dal 1962.