ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina: Pechino si prepara alla festa del 90°

Lettura in corso:

Cina: Pechino si prepara alla festa del 90°

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo luglio del 1921 nasceva il Partito Comunista cinese, e oggi Pechino si prepara alle grandi celebrazioni.

Piazza Tien an Men è altra cosa rispetto ai giorni di Mao, oggi è nota in occidente per le proteste dell’89, oggi i turisti scattano fotografie con macchine fotografiche giapponesi, e nel centro della piazza campeggiano da settimane i richiami alla grande festa. Una festa che sembra lontana dalla retorica dei cinquanta, e che il partito unico tenta piuttosto di usare per rilanciare l’immagine di unità: del popolo, del partito e del Paese, in un anno in cui sono cresciute le manifestazioni di dissenso.

Non a caso la grande mostra al Museo Nazionale sulla storia del partito si intola “La via verso il ringiovanimento”, e non a caso è stato inaugurato proprio ora il ponte marittimo più lungo del mondo, che in 42 chilometri e quattrocento metri collega Qingdao alla periferia di Huangdao, nella baia di Jiaozhou. Il ponte, costato quasi un miliardo e mezzo di euro, è di quattro chilometri più lungo del Lake Pontchartrain Causeway, nella Louisiana. È il simbolo, almeno nella retorica dell’anniversario, del sorpasso cinese sull’America.