ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: OK con poco margine dal Parlamento al piano d'austerità

Lettura in corso:

Grecia: OK con poco margine dal Parlamento al piano d'austerità

Dimensioni di testo Aa Aa

Pacchetto anti-crisi approvato: il Parlamento greco ha detto sì al piano da 78 miliardi, necessario per sbloccare il secondo mega-prestito. Nelle capitali europee circolavano ipotesi di piani alternativi, per evitare il collasso qualora il Parlamento ellenico avesse rigettato le misure d’austerità.

Segno che il timore c’era, e lo dimostra anche l’esito del voto: 155 voti a favore, 138 contrari.

“Dobbiamo evitare a tutti i costi il collasso del Paese”, diceva il premier George Papandreou poco prima del voto. “Dobbiamo restare sempre in grado di poter discutere il presente e il futuro, di poter correggere i nostri errori strada facendo, se necessario, di poter andare avanti con le iniziative necessarie. Molte persone stanno protestando, qui fuori. Alcuni perché sentono sulla propria pelle un’ingiustizia, stanno veramente soffrendo, altri perché stanno perdendo dei vantaggi ai quali si erano abituati. Protestano, ne hanno il diritto. Ma è fondamentale che nessuno si trovi a vivere una situazione di collasso”

Un appello che resta d’attualità: domani dovranno essere approvati i dettagli fiscali della manovra, il margine è ristretto, i numeri dicono che anche l’opposizione è divisa, buona parte dei conservatori ha votato contro. E fuori la protesta continua.