ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: sciopero generale e proteste, tutto fermo

Lettura in corso:

Grecia: sciopero generale e proteste, tutto fermo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione europea dice che solo con l’approvazione del piano si evita il default della Grecia: i sindacati però, che certamente non vogliono che il Paese fallisca, non accettano quel piano, lo ritengono ingiusto.

La pressione sui deputati, e indirettamente sull’Europa, i sindacati la mettono con lo sciopero generale:

“Noi ci opponiamo a quello che stanno tentando di farci. Sappiamo bene che queste misure sono la nostra pietra tombale. Avranno conseguenze estreme sui lavoratori e su tutti gli strati sociali”.

La stagione turistica è iniziata. La Grecia, che con quelle misure non potrà aspirare a una crescita decisa, rischia di incidere, con gli scioperi, anche sulla principale risorsa economica, il turismo:

“È un po’ fastidioso per tutti i turisti. In fondo veniamo qui anche per aiutare i greci a rimettere in piedi la loro economia”.

Lo sciopero è totale: hanno aderito sia i sindacati del settore pubblico sia quelli del privato, alle proteste sindacali si sono uniti anche gli indignati, che occupano la piazza da giorni. Chi vuole partire per le isole, in queste ore, non può.