ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marocco diviso su progetto di riforma costituzionale

Lettura in corso:

Marocco diviso su progetto di riforma costituzionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Marocco diviso sul progetto di riforma costituzionale che sarà sottoposto a referendum il 1 luglio. Migliaia di persone sono scese in piazza a Casablanca e in altre città del paese per manifestare pacificamente pro e contro il progetto presentato dieci giorni fa dal re Mohammed VI, che tenta di prevenire una rivolta popolare sul modello di quelle in Tunisia ed Egitto.

Secondo uno dei sostenitori del progetto, la nuova costituzione garantirà l’unità del paese e al tempo stesso l’autonomia delle regioni meridionali.

Nella nuova carta, la nomina del premier continua ad essere attribuita al sovrano, che sarà però tenuto a premiare il partito che ha ottenuto più seggi alle elezioni legislative.

Una riforma giudicata insufficiente dagli oppositori del progetto, che lamentano come il potere resti sostanzialmente nelle mani del re e rivendicano cambiamenti più radicali. Il movimento del 20 febbraio, che prende il nome dalla data di inizio delle proteste di piazza, lancia un appello a boicottare il referendum. Di parere opposto, invece, la maggior parte dei partiti politici.