ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Intellettuali siriani invocano transizione democratica

Lettura in corso:

Intellettuali siriani invocano transizione democratica

Dimensioni di testo Aa Aa

Prove di dialogo sul futuro della Siria. Oppositori politici e intellettuali di regime si sono seduti allo stesso tavolo in un hotel di Damasco. Alcuni hanno invocato una transizione verso un governo democratico, altri si sono limitati ad auspicare le riforme promesse dal presidente Assad.

Divergenti i giudizi sull’incontro, il primo di questo tipo in tre mesi di rivolta popolare. L’avvallo del regime, che continua a reprimere il dissenso nel sangue, fa gridare alcuni dissidenti alla strumentalizzazione.

Sembrano invece non esserci dubbi sui motivi che hanno indotto il regime ad autorizzare una troupe di giornalisti stranieri a girare a Jisr al Shougur. Nella città nord-occidentale, ormai abbandonata da buona parte dei suoi residenti, i giornalisti sono stati condotti a vedere alcuni uffici governativi, che secondo le autorità di Damasco sarebbero stati presi d’assalto da imprecisate bande armate. Da quando è arrivato l’esercito, che ora controlla la città, dodicimila rifugiati hanno varcato la frontiera con la Turchia.