ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen, imminente ritorno di Saleh dopo attentato

Lettura in corso:

Yemen, imminente ritorno di Saleh dopo attentato

Dimensioni di testo Aa Aa

Nelle prossime 48 ore il Presidente dello Yemen, Ali Abdullah Saleh, potrebbe mostrarsi alle televisioni. Il leader è assente dalla scena politica e mediatica dal 3 giugno, giorno in cui è stato colpito da un attacco mentre si trovava nella moschea all’interno del palazzo presidenziale.

A confermare il suo imminente ritorno, il consigliere Ahmed al-Sufi, che avverte: “Temevamo che le bruciature sul viso e in diverse parti del corpo potessero rappresentare un ostacolo; in ogni caso il suo aspetto fisico non è quello che i media si aspettano”.

La bomba è esplosa infatti molto vicino a Saleh e da allora le notizie sulle cui condizioni di salute sono state contrastanti. Oltre a lui, una quarantina di altre persone sono rimaste ferite, compresi il Primo Ministro, due Vice e i Presidenti delle due camere del Parlamento.

Il Paese, nel quale si susseguono le manifestazioni di sostenitori e oppositori del regime, sta affrontando al contempo la ribellione sciita a nord e a sud violenze separatiste e un crescente attivismo legato ad Al Qaeda. Saleh aveva annunciato due opzioni possibili dopo un suo ritorno: il passaggio dei poteri al parlamento o elezioni anticipate.