ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Liberato il dissidente cinese Hu Jia

Lettura in corso:

Liberato il dissidente cinese Hu Jia

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità di Pechino hanno scarcerato Hu Jia, uno dei più noti dissidenti cinesi. Il trentasettenne Hu ha trascorso 3 anni e mezzo in prigione per incitamento alla sovversione contro lo stato.

Secondo Human Rights Watch, il fatto che sia stato rilasciato non vuol dire che per Hu siano finiti i problemi:

“Hanno già detto alla moglie che non è completamente libero – dice Nicholas Bequelin ricercatore di HRW Cina – Il nostro timore è che ritorni alla situazione precedente al suo arresto, ossia che sia sottoposto a una sorta di arresti domiciliari per un periodo indefinito”.

Hu Jia non ha fatto dichiarazioni, così come l’artista e architetto Ai Weiwei, arrestato per evasione fiscale e liberato su cauzione, ma a condizione di non parlare con la stampa.

Per scongiurare una primavera araba alla cinese, le autorità di Pechino nei mesi scorsi hanno posto in stato di fermo decine di dissidenti.

Il rilascio di Hu può essere letto anche come un messaggio destinato all’Europa. Il premier cinese Wen Jiabao ha iniziato ieri un giro delle capitali dell’Unione che da Budapest lo porterà anche a Londra e Berlino.