ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chiuso il vertice Ue, Atene chiede altri 110 miliardi

Lettura in corso:

Chiuso il vertice Ue, Atene chiede altri 110 miliardi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Consiglio europeo, dopo 2 giorni di vertice, si mostra compatto e impone ad Atene 5 anni di austerity pur approvandone i progressi fatti finora.

In cambio avrà ancora il suo appoggio e quello dell’Fmi.

Obiettivo comune: evitare bancarotta e contagio e stabilizzare l’euro.

“Sulla Grecia, abbiamo dimostrato ancora una volta che quando è necessario sappiamo trovare un accordo”, ha detto il presidente della Commissione europea, José Manuel Durao Barroso, “E che il nostro nuovo modo di trattare l’economia europea sta funzionando”.

Ora la palla è nel campo greco: il premier George Papandreou deve far digerire la politica di rigore concordata con l’Europa a un paese in piena crisi e rivolta: “L’appoggio degli altri leader europei mi è stato dato perché è stato riconosciuto non solo il mio impegno personale”, ha commentato il primo ministro ellenico, “ ma anche gli sforzi del popolo greco, direi i sacrifici del popolo greco, riaffermati più volte nelle conclusioni del Consiglio europeo. È un voto di fiducia dei nostri partner europei”.

L’anno scorso il prestito da 100 miliardi di euro. Oggi ne servono altrettanti, ha detto il premier greco, per un piano sostenuto, hanno deciso i 27, anche da investitori privati. Ma su base volontaria.

E se la Grecia approva manovra e privatizzazioni entro giugno, Bruxelles darà il via libera a quinta tranche e nuovi prestiti.