ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Wilders prosciolto: "legittimo criticare l'Islam"

Lettura in corso:

Wilders prosciolto: "legittimo criticare l'Islam"

Dimensioni di testo Aa Aa

Visibilmente soddisfatto Geert Wilders, capo dell’estrema destra olandese, prosciolto dall’accusa di istigazione all’odio razziale e discriminazione contro i musulmani.

“In primo luogo sono felice di essere stato prosciolto da ogni imputazione”, ha dichiarato Wilders, “Non è tanto una vittoria per me, quanto per la libertà di espressione nei Paesi Bassi. Per fortuna, criticare l’Islam in un dibattito pubblico è permesso”.

Affermazioni legittime in una discussione politica, quindi, questa la sua linea di difesa. E il tribunale di Amsterdam gli ha dato ragione, mettendo fine al processo iniziato nel gennaio del 2010.

Il leader del Partito delle Libertà, appoggio esterno del governo del liberale Mark Rutte, aveva paragonato il Corano al “Mein Kampf” di Hitler ed era stato contestato anche per il controverso cortometraggio «Fitna».

A denunciarlo, alcune organizzazioni islamiche olandesi, secondo le quali i suoi commenti hanno contribuito ad aumentare il livello di discriminazione e di violenza contro i musulmani.