ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria-Turchia: manovre militari al confine dell'esodo

Lettura in corso:

Siria-Turchia: manovre militari al confine dell'esodo

Dimensioni di testo Aa Aa

Siria e Turchia starebbero concentrando uomini e carri armati nei pressi delle rispettive frontiere, così alimentando una nuova impennata nell’esodo di persone in fuga dalla repressione del regime di Bashar al-Assad.
 
Testimoni del villaggio turco di Güvecci e di quello siriano di Khirbet al-Joz parlano di manovre di Damasco a circa un chilometro dal confine.
 
Dalle sei del mattino locali, carri armati e centinaia di soldati siriani avrebbero in particolare fatto irruzione a Khirbet al-Joz.
 
Un’escalation nelle tensioni che secondo la Croce Rossa Turca – solo in giornata – avrebbe portato diverse centinaia di profughi a cercare riparo al di là del confine.
 
Scortati da automezzi di polizia ed esercito, i vertici militari della locale provincia di Hatai si sono intanto recati sul posto, per monitorare l’evolversi della situazione. La presenza delle autorità, qui sottolineata anche dalla bandiera turca issata al posto di frontiera, comincia però intanto ad avvertirsi anche attraverso assai meno simboliche iniziative.
 
“La Turchia ha spiegato le proprie forze al confine – dice il nostro inviato Mustafa Bag -. E quando militari siriani hanno provato ad avvicinarlo, i soldati turchi hanno sparato dei colpi di avvertimento in aria, costringendoli alla ritirata”.