ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ritiro dall'Afghanistan: la Francia segue gli Usa

Lettura in corso:

Ritiro dall'Afghanistan: la Francia segue gli Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

L’accelerata impressa al ritiro dall’Afghanistan dall’amministrazione Obama trascina l’Europa. Come Barack Obama in aria di presidenziali, Nicolas Sarkozy ha annunciato che la Francia – con circa 4.000 soldati nel Paese – procederà al ritiro seguendo una tabella di marcia simile a quella statunitense.

Con poco meno di 10.000 militari, quello del Regno Unito è il secondo contingente presente in Afghanistan. Commentando l’annuncio di Obama, il premier David Cameron ha ribadito che tempi e modalità del ritiro verranno rivisti a seconda dell’andamento delle operazioni. Il ministro degli Esteri britannico William Hague, in visita in Afghanistan ha spiegato: “Abbiamo detto chiaramente che dopo la transizione del 2014 – dunque nel 2015 – non avremo soldati in missione di combattimento, ma forniremo aiuto nel lungo periodo con la nostra competenza, con la cooperazione economica e gli aiuti allo sviluppo”.

La diplomazia in Germania – terzo contingente con circa 5.000 soldati – ha accolto con favore la notizia in arrivo da Washington, pur non fornendo cifre sul ritiro delle truppe tedesche.