ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'ecologia al salone di Le Bourget

Lettura in corso:

L'ecologia al salone di Le Bourget

Dimensioni di testo Aa Aa

Al Salone dell’aereonautica di Le Bourget vicino a Parigi, tappeto rosso per l’ecologia.Una scelta dettata dall’aumento dei prezzi dle petrolio che ha visto un crescente interesse sui carburanti verdi.
 
Questo apparecchio, un Boeing 747-8 cargo é arrivato da Seattle con i quattro motori alimentati con un carburante, di cui il 15% é estratto da una pianta della famiglia dei cavoli. Una sorta di kerosene di sostituzione che non necessita di aggiustamenti al motore.
 
 
Altri carburanti sono al centro di intense ricerche, alcuni estratti dalle alghe, altri da scarichi industriali, come spiega questo rappresentante delle compagnie americane
 
“La novità dei carburanti verdi é che ci danno la possibilità di utilizzare le scorie comprese quelle industriali. Il diossido di carbonio emesso dalla maggior parte delle grandi acciaierie potrebbe infatti diventare una fonte di energia per l’aviazione
 
I biocarburanti non sono una novità. Il celebre aereo utilizzato dagli svizzeri Piccard e Roshbeerg ha volato fino a Parigi utilizzando l’energia solare. Un apperecchio che con qualche miglioramento farà il giro del mondo a partire dal 2014. L’energia solare é un’opzione fattibile per l’aereonautica?
 
“Credo, dice Piccard, che le tecnologie impiegate potranno essere rapidamente utilizzate nelle auto, nelle case, per il riscaldamento, per i sistemi d’illuminazione se c‘é la volontà politica. Ci vorrà invece piu’ tempo per l’utilizzo nei trasporti aerei.
 
Al Salone parigino dove si concludono contratti miliardari sia per l’aviazione civile come per quella militare, l’onda verde ha il vento in poppa. Le energie alternative sono la grande scommessa per l’avvenire.