ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: non autorizzata registrazione partito liberale

Lettura in corso:

Russia: non autorizzata registrazione partito liberale

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni russe senza opposizione, se non di facciata: è quanto denuncia il Parlamento europeo, dopo che a Mosca il Ministero della Giustizia ha rifiutato la registrazione del Partito per la Libertà del Popolo, Parnas, protagonista di manifestazioni represse dalla polizia, e ora non autorizzato ad esistere: è guidato da Mikhail Kasyanov, Vladimir Ryzhkov e Boris Nemtsov, che è intervenuto alla radio Eco di Mosca:

“Il fatto è che il regime ha una paura mortale dell’opposizione. Negli anni di Putin non è stato registrato nessun partito d’opposizione, al contrario, ne sono stati chiusi a decine. Hanno commesso un grave errore politico, perché ora il Paese e il mondo sanno che le elezioni in Russia sono solo una farsa.”

La mancata autorizzazione alla formazione liberale ha suscitato forti proteste anche al Congresso americano, oltre che in Europa. Il Parlamento europeo ha inviato un appello alle autorità russe, perché le elezioni del marzo 2012 siano libere e corrette. Strasburgo ha chiesto anche l’intervento di Catherine Ashton. A Washington è stata invece immediata la reazione di Hilary Clinton, che si è tra l’altro detta sconcertata dalle informazioni su pressioni subite dai militanti di Parnas.