ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Messico decapita la 'Familia'. In manette il boss del cartello

Lettura in corso:

Il Messico decapita la 'Familia'. In manette il boss del cartello

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Messico lacerato dalla guerra della droga celebra con soddisfazione l’arresto del boss di uno dei più importanti cartelli del Paese.

A sei mesi dalla morte dell’altro capo dell’organizzazione, le autorità parlano ora di colpo letale ai vertici della sua catena di comando.

“Oggi – dice il portavoce del governo per la sicurezza interna, Alejandro Poire – abbiamo messo a segno il più importante arresto ai danni del cartello ‘la Familia’. Il governo federale ha arrestato il suo esponente più alto in grado, Jesus Mendez Vargas, detto El Chango, nel corso di un’operazione condotta dalla polizia ad Aguascalientes”.

Roccaforte della Familia è lo stato di Michoacan, da anni insanguinato dalla sua guerra con il potente cartello degli Zeta.

Rapimenti, estorsioni ed omicidi, gli argomenti con cui l’organizzazione del Chango si è fatta strada in Messico a partire dagli anni ’80. Tra le sue azioni più sanguinose un attentato durante una festa in piazza nella città di Morelia, che nel settembre del 2008 aveva fatto 6 morti, e l’esecuzione di 16 agenti di polizia, a luglio dell’anno successivo.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

(2) Il Messico lacerato dalla guerra della droga celebra con soddisfazione l’arresto del boss di uno dei più importanti cartelli del Paese. (8/8)

(10) A sei mesi dalla morte dell’altro capo dell’organizzazione, le autorità parlano ora di colpo letale ai vertici della sua catena di comando. (8/7)

(sot17) “Oggi abbiamo messo a segno il più importante arresto ai danni del cartello ‘la Familia’. Il governo federale ha arrestato il suo esponente più alto in grado, Jesus Mendez Vargas, detto El Chango, nel corso di un’operazione condotta dalla polizia ad Aguascalientes”. (15/20)

(37-44) Roccaforte della Familia è lo stato di Michoacan, da anni insanguinato dalla sua guerra con il potente cartello degli Zeta. (7/7)

(44) Rapimenti, estorsioni ed omicidi, gli argomenti con cui l’organizzazione del Chango si è fatta strada in Messico a partire dagli anni ’80. Tra le sue azioni più sanguinose un attentato durante una festa in piazza nella città di Morelia, che nel settembre del 2008 aveva fatto 6 morti, e l’esecuzione di 16 agenti di polizia, a luglio dell’anno successivo. (20/19)