ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: inizia il processo a John Galliano

Lettura in corso:

Francia: inizia il processo a John Galliano

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha dribblato giornalisti e fotografi, per entrare in tribunale: John Galliano, l’ex-creativo della Maison Dior, viene processato per ingiurie antisemite. La sua carriera si interruppe bruscamente nel febbraio scorso, quando venne denunciato per aver aggredito verbalmente una coppia, in un ristorante parigino. Due giorni dopo fu denunciato anche da un’altra donna, che disse di aver subito gli stessi insulti mesi prima. L’avvocato di parte civile dice che lo stilista la insultò anche come donna, prendendosela con il suo aspetto fisico e il suo modo di vestire. “Il colmo – aggiunge – è che al momento dell’incidente lei nemmeno sapeva chi fosse John Galliano”.

A fine febbraio è stato postato su internet anche un video in cui Galliano, anche in quel caso visibilmente ubriaco, diceva di amare Hitler.

È dipendente da alcool e farmaci, dice il suo avvocato:

“Vuole chiedere scusa alle persone che ha offeso, vuole farsi perdonare e vuole, una volta passata l’estate, ricostruirsi sul piano personale e professionale, perché rifletterà sul seguito della carriera. Ho la debolezza di credere ancora al perdono e spero che la gente saprà perdonare un uomo malato”

Malato o no, in Francia l’antisemitismo è cosa seria, tanto che la Licra, associazione anti-razzista, si è subito costituita parte civile. Lo stilista rischia fino a sei mesi di carcere e oltre 22.000 euro di multa.