ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alberto di Monaco: "alle nozze i miei genitori presenti nei cuori di tutti"

Lettura in corso:

Alberto di Monaco: "alle nozze i miei genitori presenti nei cuori di tutti"

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo sfarzo e il glamour protagonisti nel principato di Monaco. Questa volta per un evento diverso dagli altri: le nozze fra Alberto II e Charlene Wittstock, le prime di un principe regnante da quando il principe Ranieri e Grace Kelly si unirono in matrimonio nel 1956.

Isabelle Kumar, euronews:

“Le vostre nozze segnano un nuovo capitolo per Monaco, forse un ritorno ai giorni di gloria. Siete d’accordo?”

Principe Alberto di Monaco:

“Ovviamente le cose saranno un pò diverse, ma non credo che ci sarà una grande differenza. Chiaramente faremo le cose come una famiglia, Charlene avrà alcuni compiti da portare avanti e mi sosterrà nelle mie responsabilità, ma anche lei ha degli interessi a cui tiene. In questo senso le cose saranno un pò diverse”.

euronews:

“Immaginate già cosa penserete durante le nozze?”

Charlene Wittstock:

“Il percorso sarà abbastanza lungo quindi probabilmente penserò: ancora non ci siamo? ancora non ci siamo?. Non so, ancora non posso dire a cosa penserò quel giorno o a cosa penserò dopo o a cosa farò dopo. Mi sto solo preparando a quel momento. I pensieri e lo stato d’animo nel frattempo cambiano, quindi chi può dirlo. Sicuramente starò bene.”

Principe Alberto di Monaco:

“Non solo durante le cerimonie, ma in tutti quei giorni, penserò molto ai miei genitori che non saranno presenti fisicamente, ma saranno con noi durante tutte le celebrazioni, e ovviamente saranno nei cuori e nelle menti di tutti.”

euronews:

“Andando indietro nel tempo, se posso farle una domanda molto personale, come ha chiesto la mano a Miss Wittstock?”

Wittstock:

“Non devi rendere pubblico tutto!”

Principe Alberto di Monaco:

“Glielo dirò, è stata una sorpresa, lei non se lo aspettava in quel momento, forse se lo aspettava in un altro momento ma non quel giorno.”

Wittstock:

“Non ci avrei creduto comunque! Poi la realtà ha preso il sopravvento.”

euronews:

“Quindi è stata una sorpresa?”

Wittstock:

“Sì, è stato piuttosto sorprendente in quel momento. Mi sono detta: “mi sono appena fidanzata! non voglio pensarci ora, andiamo, usciamo a fare shopping!”

euronews:

“Lei ha citato la famiglia: vi piace l’idea di bambini che scorrazzano per il palazzo?”

Wittstock:

“A me senza dubbio! Credo che entrambi vogliamo avere dei figli. Quando, non so. Sono sicura che quando succederà lo saprete presto.”

euronews:

“Siete una coppia normale per molti versi, come le coppie normali vi capita di litigare?”

Principe Alberto di Monaco:

“Non bisticciamo troppo, ma capitano delle critiche, dei piccoli alterchi.”

Wittstock:

“Credo che uno dei ricordi più teneri sia questo, quando siamo andati a fare un giro in auto, per raccogliere la spazzatura a mezzanotte. Lui aveva in auto un guanto e una busta, abbiamo fermato la macchina e abbiamo fatto il nostro lavoro socialmente utile per una sera. E’ stato davvero divertente! La gente non sapeva cosa diavolo stessimo facendo, era così strano!”

euronews:

“E in quali altri modi vi divertite? Siete entrambi degli sportivi, nuotate assieme?”

Wittstock:

“Certo!”

Principe Alberto di Monaco:

“Facciamo tante attività all’aperto.”

Wittstock:

“Credi sia una brava istruttrice?”

Principe Alberto di Monaco:

“Assolutamente. Facciamo vari sport, facciamo anche escursioni, assieme o con altri amici. Sono momenti privati ed è in questi momenti che puoi essere davvero te stesso. Questa è la cosa importante. Puoi relazionarti in modo normale, non solo con la persona con cui condividi la vita ma anche con le altre persone importanti per te. Questo è quello che conta.”

euronews:

“La vostra luna di miele resta un segreto, la vostra destinazione?”

Wittstock:

“Ora perché non dici a tutto il mondo dove andremo? Possiamo farlo!”

euronews:

“Qual è la prima cosa che non vedete l’ora di fare?”

Wittstock:

“Riposo e relax!”

Principe Alberto di Monaco:

“Un pò di riposo per ricaricarsi. Subito dopo il matrimonio andremo in Sudafrica per alcuni giorni,

scelti di proposito perché ci sarà la sessione del comitato olimpico internazionale a Durban e io sarò nella sala riunioni per tre giorni. Ma riusciremo a passare una serata con molti amici del mondo delle Olimpiadi, con la famiglia di Charlene, quindi credo sarà una grande occasione. E dopo queste riunioni partiremo per una destinazione sconosciuta!”