ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: l'esercito di Damasco al confine con la Turchia

Lettura in corso:

Siria: l'esercito di Damasco al confine con la Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esodo siriano verso la Turchia non si ferma. Più di diecimila le persone già in salvo, mentre altre diecimila premono lungo il confine. Le telecamere di euronews sono riuscite a entrare in Siria passando per la frontiera turca, riprendendo

l’esercito di Damasco in movimento verso il nord del Paese per bloccare coloro che tentano di fuggire. I profughi provano a scappare all’altezza di Bdama. Destinazione il vicino villaggio turco di Guvecci.

Il nostro inviato ha incontrato un rifugiato che portava con sé pane e acqua. Secondo la sua testimonianza a breve l’esercito di Bashar al-Assad attaccherà il villaggio siriano.

Mustafa Bag, euronews: “Siamo in territorio siriano. Quest’area montuosa è fra la Turchia e la Siria. Abbiamo dovuto superare quest’area a piedi, come questa famiglia siriana accanto a me. Chiedo: com‘è la situazione in Siria?”

“La situazione in Siria – risponde l’uomo a volto coperto – è molto difficile. Vengo da una regione non lontana da Jsr al Shougor. C’erano carri armati e armi, hanno ucciso bambini e donne. E ci sono armi che arrivano dall’Iran, due navi provenienti dall’Iran che sono arrivate nel porto di Latakia”.

Informazioni non verificabili e ovviamente non confermate da Damasco. I profughi siriani evitano l’attraversamento delle frontiere legali chiuse e controllate dai militari che, secondo testimoni, non esitano ad aprire il fuoco.

Mustafa Bag, euronews: “Proprio dietro di me si vedono delle recinzioni. Da queste i rifugiati siriani passano il confine. Nelle ultime 24 ore 500 delle 6.000 persone ospitate nel capo sono arrivate in Turchia”.