ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prima l'ordine, poi elezioni e riforme. Assad prende tempo

Lettura in corso:

Prima l'ordine, poi elezioni e riforme. Assad prende tempo

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni legislative ad agosto e progetto di riforme, anche costituzionali, entro settembre. Nel suo discorso all’università di Damasco, il presidente siriano Bashar Al Assad ha cercato di smorzare proteste e pressione internazionale, fissando il calendario di un dialogo con le parti sociali. No, però, il suo messaggio, alle riforme nel caos. Prima il ritorno alla normalità.

“Il dialogo partirà fra un mese o due – ha detto -. Tutto dipenderà dalla commissione che sarà incaricata di discutere questo progetto di riforme. Si tratta di un dialogo importante per il futuro della Siria e bisogna offrirgli una possibilità, se vogliamo risolvere i nostri problemi”.

Nel suo terzo intervento pubblico dall’avvio delle proteste, il 15 marzo scorso, Assad ha ammesso una contestazione senza precedenti, imputandola tuttavia a sabotaggi e complotti che – ha detto -renderanno la Siria più forte.