ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Papandreu chiede la fiducia e un accordo nazionale per salvare la Grecia

Lettura in corso:

Papandreu chiede la fiducia e un accordo nazionale per salvare la Grecia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier greco George Papandreu è andato in parlamento a chiedere la fiducia per il nuovo esecutivo e il sì a un accordo nazionale con tutti i partiti. “Il paese è arrivato a un momento cruciale – ha detto il primo ministro – c‘è bisogno di tutti per superare la crisi”.

È il primo atto del dibattito che si concluderà con il voto di fiducia martedì. Il leader dell’opposizione di destra Antonis Samaras ha però già detto che il suo partito non voterà la fiducia, perché secondo lui la politica dei socialisti non risolverà i problemi.

Sul nuovo ministro delle finanze Evangelos Venizelos, chiamato al capezzale dell’economia, i commenti dei cittadini sono pieni di aspettativa:

“Penso che ce la farà. È la migliore scelta possibile in questo momento”.

“Credo che abbia la possibilità di risolvere il vero problema della Grecia che non è solo quello di aumentare le tasse, ma di ottenere più tempo per adempiere ai nostri obblighi”.

Papandreu ha anche proposto un referendum sulle riforme strutturali da tenersi in autunno. I sindacati continuano a scendere in piazza, l’ultima manifestazione ad Atene si è svolta ieri. Per il momento il rimpasto di governo non è riuscito a rendere il paese solidale con la sua classe dirigente.