ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Euronews entra nel campo profughi in Turchia

Lettura in corso:

Siria: Euronews entra nel campo profughi in Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di tende bianche allineate appena oltre il confine siriano. Da giorni sono l’unica certezza per uomini, donne e bambini fuggiti dalla guerra. Profughi ai quali la Turchia ha aperto le porte, sottraendoli alla repressione del regime che si consuma pochi chilometri più in là.

Euronews è entrata in questo campo. Dall’inizio della rivolta in Siria, oltre diecimila persone hanno trovato rifugio in queste tende e altre arriveranno per chiedere aiuto.

“Ci auguriamo che questo accampamento sia a breve termine, ma il messaggio molto chiaro che abbiamo ricevuto oggi, è che siamo pronti e lavoreremo a stretto contatto con la Turchia – dice Carol Batchelor dell’UNHCR – Qualunque cosa accada, come un aumento dell’afflusso di persone, noi saremo pronti e saremo in grado di estendere la protezione a chi ne ha bisogno”.

Le tendopoli attive al momento sono quattro, fa sapere il governo di Ankara. Dall’inizio delle manifestazioni a marzo, la repressione siriana ha provocato almeno 1200 vittime e l’arresto di 10.000 persone, secondo l’Onu.

“Siamo di fronte al campo di Boynuyogun che si trova nella città di Altinozu – dice l’inviato di Euronews Mustafa Bag – Ci sono circa 3500 profughi siriani in 600 tende. La Mezzaluna Rossa turca provvede a tutte le loro esigenze”.