ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: nuovo governo e ristrutturazione del debito per uscire dalla crisi

Lettura in corso:

Grecia: nuovo governo e ristrutturazione del debito per uscire dalla crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Francia e Germania si sono accordate, in vista della discussione all’Eurogruppo di domenica, su come aiutare la Grecia a uscire dalla crisi. Berlino ha accettato il principio che il debito greco venga rinnovato solo dai creditori che lo vorranno, e non automaticamente per sette anni come chiesto in precedenza.

Dal canto suo il presidente francese Sarkozy assicura: “L’impegno della Francia e della Germania nella difesa della stabilità dell’euro è totale.”

Mentre i mercati sembrano rassicurati dalla posizione franco-tedesca, in Grecia è avvenuto il rimpasto di governo.

Il premier Papandreou spera che il nuovo ministro della finanze Venizelos sia in grado, a differenza del suo contestato predecessore, di far digerire alla popolazione l’amaro calice dei tagli alla spesa pubblica richiesti da Europa e Fondo Monetario Internazionale in cambio dei prestiti.

“Il paese deve essere salvato e sarà salvato – dice il neo-ministro -. Deve riconquistare il controllo in ambito fiscale ed economico. Deve uscire da questo vortice.”

Il governo di Atene, che martedí affronta un voto di fiducia, cercherà di far approvare in Parlamento entro fine mese una stretta fiscale da 28 miliardi, mentre nel Paese si susseguono scioperi e proteste anche violente.