ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"In caso di default greco, probabile effetto domino", Manoj Ladwa, ETX Capital

Lettura in corso:

"In caso di default greco, probabile effetto domino", Manoj Ladwa, ETX Capital

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ collegato con noi da Londra Manoj Ladwa di ETX Capital. Manoj, è da tempo che si parla della Grecia: il paese è sull’orlo della bancarotta e ha bisogno di aiuto immediato. Ma chi sarà il vero perdente in questa vicenda?

Manoj Ladwa: In generale, hanno tutti da perdere in Europa se la Grecia fa default. Sarebbe come ripiombare nella crisi del sistema bancario del 2008 se la Grecia si rivelerà inadempiente sul suo debito sovrano. Sfortunatamente, i greci hanno molto denaro investito nelle loro banche. Abbiamo scoperto di recente che le banche francesi sono fortemente esposte: ecco perché le agenzie di rating cominciano a dare giudizi negativi anche su banche che non sono greche. Purtroppo, sembra essere un problema europeo, non è limitato soltanto alla Grecia.

euronews: E’ ovvio che i greci dovranno fare sacrifici, dati i massicci tagli alla spesa. In futuro, che cosa si possono aspettare dal governo?

Ladwa: Purtroppo, sembra che i cittadini greci saranno sotto la minaccia costante di misure di austerità ancora più severe, come tagli alla spesa pubblica e aumenti delle tasse. Questo succede perché, al fine di ridurre il debito, il governo di Atene deve fare tagli per 80 miliardi di euro. Dovrà prendere una decisione entro luglio ed elaborare un piano su cinque anni, altrimenti il default rimarrebbe l’unica opzione e per la Grecia sarà molto più difficile fare affari.

euronews: Moody’s ha messo tre banche francesi sotto osservazione per via della loro esposizione nei confronti della Grecia. Le banche tedesche sono probabilmente nella stessa situazione. In generale, qual è il rischio per gli investitori europei?

Ladwa: E’ un rischio piuttosto concreto. Alcune banche tedesche, come Deutsche Bank, hanno ridotto la loro esposizione quasi a zero. Ci sono banche tedesche meno esposte di quelle francesi e questo spiega i commenti negativi di Moody’s sugli istituti francesi. Ma anche nel Regno Unito alcune banche sono molto esposte e il rischio è che si crei un effetto domino. Quindi, se accade qualcosa in Grecia e se la situazione non cambia, l’effetto domino in Europa diventa probabile.

euronews: In passato, gli investitori sono passati attraverso la crisi argentina, la crisi messicana e molte altre. Tutte queste tempeste poi sono passate. Per quanto riguarda la crisi greca, quanto tempo pensa che dovremo subirla?

Ladwa: E’ difficile a dirsi, al momento, perché le conseguenze della crisi greca continuano ad allargarsi ogni giorno. Ad esempio, i credit default swap per assicurare il debito greco non smettono di crescere. Non c‘è una via d’uscita in vista dalla crisi greca. E’ difficile fare previsioni.