ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al vaglio dell'Ue il nuovo salvataggio della Grecia

Lettura in corso:

Al vaglio dell'Ue il nuovo salvataggio della Grecia

Dimensioni di testo Aa Aa

Salvare di nuovo Atene per proteggere Lisbona e Dublino.

Questa la parola d’ordine dei 27 che alla Grecia sull’orlo del collasso mandano a dire: gli aiuti arriveranno ma entro giugno il parlamento greco deve approvare il contestato, ulteriore programma di rigore.

“Gran parte della responsabilità pesa sulle spalle delle autorità greche e di tutti i leader politici greci”, ha dichiarato il portavoce della Commissione europea Amadeu Altafaj, “Gli sforzi necessari per evitare la bancarotta, che sarebbe un disastro per la Grecia, sono di competenza di tutte le forze politiche”.

Al vaglio dell’Europa, che teme ripercussioni sui mercati e sull’euro, altri 80 miliardi da aggiungersi al prestito già concesso, soluzione vista di buon occhio in particolare dalla Francia: “Faccio appello a quel necessario senso di responsabilità e di compromesso di ciascuno”, ha detto il presidente francese Nicolas Sarkozy, “sul quale si è costruita l’Europa”.

Un messaggio indirizzato ad Angela Merkel, che Sarkozy vede venerdì a Berlino, e che propende piuttosto per finanziamenti privati o una dilazione dei pagamenti.

Domenica e lunedì, il summit dell’Eurogruppo. Poi i 27 avranno tempo fino all’11 di luglio per trovare un’intesa.