ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen: stallo nella mediazione Paesi Golfo

Lettura in corso:

Yemen: stallo nella mediazione Paesi Golfo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Consiglio di Cooperazione del Golfo rispolvera la proposta di mediazione per l’uscita di scena del Presidente yemenita Saleh. I 5 Paesi rimasti al tavolo della mediazione, dopo l’abbandono del Qatar il mese scorso, hanno ribadito la loro disponibilità a trovare uno sbocco alla crisi.

“I Paesi del Golfo intendono proseguire nella mediazione se le differenti fazioni yemenite lo richiedono” ha detto a Jeddah il Segretario Generale dell’organismo composto da Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi, Oman.

Il Presidente Saleh, al potere da 33 anni, è ricoverato in Arabia Saudita da 10 giorni, dopo l’attacco al Palazzo Presidenziale a Sanaa in cui sono morte 7 persone. Saleh ha già rifiutato 3 volte le proposte mediate dal Consiglio del Golfo mentre il Paese resta in preda al caos. Secondo il Wall Street Journal, la Cia starebbe preparando attacchi coi droni per uccidere i militanti di Al-Qaida attivi nello Yemen.

Andrea Neri