ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: sempre più rifugiati in Turchia

Lettura in corso:

Siria: sempre più rifugiati in Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci vuole più spazio. Di fronte al flusso continuo di rifugiati siriani, presto 9000, la Turchia ha costruito due nuove tendopoli lungo il confine con la Siria.
Il  ministro degli esteri turco ha potuto constatare oggi che i rifugiati siriani ricevono tre pasti al giorno. Il capo della diplomazia turca ha voluto sottolineare le pressioni perché Damasco metta fine alle repressioni in Siria. Un emissario del presiedere Bashar Al Assad ha incontrato il primo ministro turco Erdogan.
 
“Io nostri cittadini sono temporaneamente, per un breve periodo, qui in Turchia. Presto torneranno alle loro case”, ha detto l’emissario siriano.
 
Il consiglio dei diritti dell’uomo dell’Onu ha denunciato la repressione della rivolta popolare.
Il rientro alle proprie case non è per questi rifugiati esattamente il primo pensiero.
Più della metà di loro sono bambini, qui alle porte di uno dei campi in Turchia, hanno organizzato anche loro cori di protesta contro il regime.
Tanto che le guardie turche stanno predisponenndo campi giochi per poterli distrarre.