ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: a Damasco manifestazione pro-Assad

Lettura in corso:

Siria: a Damasco manifestazione pro-Assad

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la prima volta scendono in piazza a Damasco, i sostenitori del regime di Bashar al Assad. Una manifestazione imponente sotto le insegne di una bandiera lunga 2.300 metri trasportata da migliaia di cittadini in corteo.

Il presidente siriano denuncia l’uccisione di cinque soldati e punta l’indice contro i ribelli.

Nel nord del Paese, intanto, continua incessante l’azione repressiva dell’esercito governativo.

Ma l’onda lunga delle proteste non si ferma e nelle città di Kathama e Aleppo il fronte anti-Assad si mostra compatto, proprio mentre l’Alto Commissariato dell’ONU per i diritti umani sottolinea che in Siria le vittime del pugno di ferro di Assad sono 1.100 e oltre 10.000 i detenuti.

Cresce intanto la mobilitazione dei civili che, spontaneamente si stanno organizzando in milizia avviando presidi in più punti del Paese.

“Abbiamo bisogno di un intervento immediato – racconta un ribelle – perché quest’uomo sta compiendo crimini, sta massacrando i siriani. Sta uccidendo bambini. Ci fa morire di fame: non c‘è pane, non c‘è latte, non abbiamo nulla. Non abbiamo né cibo, né medicine”.

I ribelli chiedono apertamente il sostegno della comunità internazionale.