ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eruzione del vulcano cileno Puyehue: voli cancellati anche in Australia e Nuova Zelanda

Lettura in corso:

Eruzione del vulcano cileno Puyehue: voli cancellati anche in Australia e Nuova Zelanda

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua a creare disagi l’eruzione del vulcano cileno Puyehue, che da giorni sta emettendo alte colonne di cenere e gas.

Nella regione meridionale del continente è stata dichiarata l’emergenza ambientale, dopo la morte di 750.000 pecore a causa dei danni subiti dai terreni di pascolo.

In tutta l’America latina è nel caos il sisistema del trasporto aereo: voli annullati dal Paraguay all’Argentina, al Cile. Ma le conseguenze dell’eruzione hanno già traversato l’oceano, creando problemi anche in Australia.

All’aeroporto di Melbourne, seconda città australiana, i voli cancellati a causa della cenere nell’atmosfera sono ormai numerosi. Migliaia di viaggiatori sono rimasti a terra e si sta cercando una soluzione che possa attenuare i disagi.

Malgrado ciò, sono numerosi i viaggiatori costretti a cambiare i propri programmi di viaggio, come spiega questa donna:

“Ogni volta che andiamo in Europa prenotiamo in anticipo gli hotel, spendendo un sacco di soldi. Poi all’improvviso tutti gli aerei restano a terra…”

“Penso che sia un disastro nazionale, ma non c‘è molto che si possa fare, non pè mica colpa della compagnia aerea. Bisogna essere pazienti e aspettare”.

“Perché una compagnia vola e un’altra no? Certo, la sicurezza, ma cosa c‘è veramente dietro?”

Analoghi disagi si registrano in Nuova Zelanda, dove sono stati annullati una cinquantina di voli. Ma qui si tratta di un fenomeno noto: ad aprile l’eruzione del vulcano EIA FIALLA JO KULL portò a cancellare più di 100.000 voli, lasciando a terra dieci milioni di passeggeri.