ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: 5.000 rifugiati in Turchia

Lettura in corso:

Siria: 5.000 rifugiati in Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito siriano mette a ferro e fuoco Jisr al-Shughur. Migliaia di profughi siriani si ammassano al confine con la Turchia per sfuggire alla repressione del regime di Bashar Ad-Assad. La città viene descritta come oramai deserta. Assediata dai carri armati dell’esercito che ha effettuato ieri intensi bombardamenti per cacciare, stando alla versione delle autorità di Damasco, i gruppi armati che avrebbero ucciso uomini dell’esercito.

“Sparano sulle case” raccontano i rifugiati. “Ieri ci hanno sparato addosso. La gente non riuscirà a sopravvivere, stanno dando fuoco ai raccolti per vendetta”.

Mentre Germania e Gran Bretagna chiedono all’Onu una forte condanna, la Turchia continua ad accogliere migliaia di profughi: sarebbero oltre 5.000 nella provincia di Hatay. I Comitati Nazionali di Coordinamento, principale organizzazione siriana di coordinamento delle proteste, afferma che i morti dall’inizio della rivoluzione sono circa 1.300.